242 Vida Superadmin Articoli
13 agosto, 2022

Buon viaggio Piero Angela!

Con la morte di  Piero Angela non perdiamo solamente il più grande divulgatore scientifico italiano, autore di programmi straordinari, un finissimo  maestro del giornalismo. Non perdiamo solo un italiano eccellente. Perdiamo una persona amorevole, empatica, di grande carisma, oltre che eccezionale e colta.
Perdiamo la persona amabile che è saputo essere.
E perdiamo uno scienziato che ha rappresentato il baluardo contro la deriva dell'anti-scienza e della superstizione,  dell'ignoranza violenta e retriva.
Perdiamo un uomo che in maniera gentile ma fortissima ha combattuto contro l'ignoranza  nemica del progresso non solo sociale, ma anche umano.
Con quella sua enorme carica umana è stato il baluardo contro pregiudizi ed ignoranza e ha promosso il rispetto per l'ambiente e per ogni creatura vivente.
Accompagnandoci ad esplorare ed avere sempre curiosità per le cose, ad approfondire la conoscenza delle cose, con occhi sempre nuovi. E attraverso quegli occhi riusciva ad affascinare tutti su ciò che descriveva.
Con  l'enorme dote della semplicità, senza ostentazione del suo, seppur immenso, sapere.
Trasformando la complessità in semplicità con sapienza, umiltà, e tanta ma tanta carica umana, riusciva a dare a tutti il diritto all'istruzione, entrando nelle case degli italiani ed imponendo il suo colto stile alla tanta TV spazzatura e poco edificante che impazza nei palinsesti.
Ogni trasmissione di Piero Angela attirava invece tutti, diventando nei decenni un vero e proprio stile TV.
Strappando l'attenzione con la sua cultura immensa non calata con atteggiamento saccente, ma accompagnata con quel sorriso che attraeva e che faceva imparare con leggerezza.
Con la sua enorme carica empatica ha accompagnato intere generazioni dentro la conoscenza delle cose.
E mi piace ricordare Piero Angelo insieme al figlio Alberto. Non per togliere il protagonismo al primo ma per esaltarne le qualità generose di padre che ha avviato con il suo esempio il figlio a tramandare lo stesso stile garbato di fare informazione. 
Piero Angela è riuscito nell'intento di cui ogni genitore vorrebbe essere fiero:, essere riuscito a trasferire al figlio non solo la sua scienza ma il suo metodo. Ha trasferito da buon padre la sua passione al figlio Alberto che nella comunicazione è andato oltre, con modernità, nuovi linguaggi e nuovi strumenti digitali.
Perché tutto ciò che è già eccellente può essere migliorato e ampliato dalle generazioni successive. Questa è la più grande scommessa di un genitore.
Anche in questo sta la grandezza di Piero Angela. Un immenso uomo di cultura e saperi e un eccellente padre.
Buon viaggio Piero Angela !