171 Vida Superadmin Articoli
19 ottobre, 2022

La X edizione del Premio Ambrosoli: la legalità è fatta di gesti silenziosi e quotidiani

Il Premio Ambrosoli giunto alla X edizione, ha per Confcommercio che lo promuove unitamente a Transparency International Italia, sotto l’Alto Patronato del Presidente della Repubblica Italiana, un alto significato. Perché e’ in linea con i valori del mondo che come associazione di categoria rappresentiamo e portiamo avanti.

Il valore del premio è infatti proprio nelle motivazioni che determinano la scelta dei riconoscimenti, dati a persone ‘invisibili’ della società civile che si siano distinte nella difesa della legalità, correndo rischi per fare il proprio dovere, nel pubblico, nel privato, nelle istituzioni.

Come Giuseppe Piraino, imprenditore edile di Palermo, che «nel 2018 si è opposto alla richiesta di pizzo intervenendo in prima persona, registrando con una telecamera nascosta dentro la giacca il momento dell’estorsione».

Da sempre porto avanti il monito contenuto nelle parole di Sant’Agostino <le parole insegnano, gli esempi trascinano>. Più che le parole servono le testimonianze.

E le testimonianze sono quelle degli imprenditori e delle imprenditrici che ogni giorno nel fare impresa si riconoscono in un sistema di valori che sono innanzitutto valori di vita e valori familiari che si traducono nei valori di impresa.

La cerimonia di consegna dei premi è quindi stata per me l’ennesima - ma ulteriormente impreziosita dal confronto con illustri esperti - occasione per sottolineare il lavoro constante che Confcommercio svolge in questo ambito, soffermandomi in particolare sul ruolo delle donne e delle imprenditrici per la lotta all'illegalità e per lo sviluppo della società ed economia.

Ho così fatto dono alla Signora Ambrosoli del Manifesto del Terziario Donna, ‘carta dei valori’ con cui abbiamo voluto testimoniare la nostra voglia di stare dentro il cambiamento.

Ed ll punto di partenza per cambiare passo è proprio impegnarci a costruire una cultura della coscienza e della dignità facendo il nostro dovere senza clamore. Consapevoli che ognuno di noi può e deve contribuire.

La legalità è infatti fatta di gesti silenziosi ma quotidiani, è fatta di rispetto e di sensibilità.

E’ fatta dalla consapevolezza che è nel rispetto per la democrazia e nella vigilanza della corretta applicazione delle leggi, anche quelle che non ci piacciono, che creiamo le condizioni basilari per affermare il contrasto alla criminalità.

Confcommercio, che rappresenta uno spaccato fortemente significativo dell’economia nazionale, si impegna ogni giorno come parte sociale, come organizzazione collettiva, come corpo intermedio a servizio delle imprese e del Paese, contro ogni forma di illegalità e per la promozione del diritto alla libertà di impresa.